Ricerca progetti

Ultime news

 20 novembre 2017
Partner Meeting e User Forum del progetto RESCULT


A fine novembre si terranno a Venezia due importanti eventi relativi al progetto RESCULT: il ...

Leggi la news >>


 17 novembre 2018
SiTI sta studiando l’integrazione tariffaria della Regione Piemonte



L’assessore regionale ai Trasporti, Francesco Balocco, ha comunicato che a partire dal 2019 sarà attiva ...

Leggi la news >>


 17 novembre 2017
Meeting conclusivo del progetto H2020 INSPIRATION



Nei giorni 4-6 dicembre è prevista a Bruxelles una conferenza aperta di chiusura del progetto INSPIRATION, accompagnata dalle ...

Leggi la news >>


Soci Fondatori

Politecnico di Torino Compagnia di San Paolo

InAirQ - Transnational Adaption Actions for Integrated Indoor Air Quality Management

Logistica

Destinatari Interreg Central Europe

Durata del progetto 3 anni (da luglio 2016 a giugno 2019)

Partner

  • National Public Health Center (Lead Partner, Ungheria)
  • Comune di Várpalota (Ungheria)
  • Nofer Institute of Occupational Medicine (Polonia)
  • Marshal Office of Lodz Region (Polonia)
  • National Institute of Public Health (Slovenia)
  • Slovenian Network of Health Promoting Schools (Slovenia)
  • National Institute of Public Health (Repubblica Ceca)
  • Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo (Italia)

Descrizione del progetto

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e la Direzione Generale per la Salute della Commissione Europea hanno informato i cittadini e le autorità competenti che l’inquinamento dell’aria - interno ed esterno - è un importante problema di salute ambientale, poiché può portare a gravi effetti sulla salute. 

L’esposizione agli inquinanti atmosferici indoor può verificarsi in qualsiasi ambiente interno, tra cui le scuole. I più vulnerabili agli effetti negativi dell’inquinamento atmosferico sono i bambini di età 6-14, che rappresentano il 11% della popolazione della a cui si riferisce il Programma Central Europe.

Il progetto InAirQ si propone di descrivere l’impatto della qualità dell’aria indoor sulla salute della popolazione vulnerabile, e di agire concretamente per migliorare la qualità dell’ambiente nelle scuole dell’Europa centrale. Il progetto svilupperà un archivio virtuale sanitario che sia di supporto ai decisori, monitorando la qualità dell’aria interna e i suoi cambiamenti per programmare azioni atte al miglioramento della salubrità dell’aria ambiente nelle scuole.

I partner scientifici del progetto, assieme alle autorità sanitarie e alle istituzioni nazionali e locali, forniranno i dati di partenza per la valutazione della qualità dell’aria indoor e dei suoi effetti sulla salute. Le autorità locali e regionali, la rete di scuole e le scuole pilota contribuiranno a elaborare, testare e attuare i piani d’azione.

SiTI, in qualità di Responsabile della Comunicazione del progetto, fa parte del Management Team del progetto. 

Obiettivi

  • Predisporre una strategia integrata per il miglioramento della qualità dell’aria indoor nelle scuole del territorio del Programma transnazionale Interreg Central Europe
  • Predisporre e testare piani d’azione per una migliore gestione e il miglioramento della qualità dell’aria interna nelle scuole
  • Migliorare la capacità degli attori pubblici in materia di pianificazione, controllo e gestione delle istituzioni scolastiche.

Metodi Si elaboreranno, testeranno e implementeranno piani d’azione nazionali finalizzati all’aumento degli standard di salute umana attraverso miglioramenti dell’ambiente indoor. Si organizzeranno corsi di capacity building su misura per i dirigenti scolastici e gli enti di gestione della scuola locali e regionali per la migliore attuazione dei piani d’azione, mentre l’Environment Quality Forum transnazionale fornirà il follow-up dei risultati del progetto e sostenere la cooperazione ai potenziali interessati.

Competenze

  • Project management
  • Cooperazione internazionale
  • Valutazione della qualità dell’aria
  • Comunicazione
  • Creazione di database di dati di qualità dell’aria

Contenuti Innovativi Per quanto riguarda la qualità dell’aria nelle scuole, l’analisi di inquinamento indoor negli edifici scolastici e le azioni pilota per migliorare la qualità dell’aria negli ambienti interni rappresentano un’innovazione finalizzata alla tutela della salute della popolazione in età scolare in ogni città, grazie alle soluzioni tecnologiche e manutentive replicabili e a basso costo che saranno suggerite dai soggetti interessati coinvolti negli Environment Quality Forum nazionali e transnazionali.

Risultati attesi e conseguiti Sviluppo di una metodologia condivisa per il miglioramento della qualità dell’aria indoor nelle scuole e per la tutela della salute della popolazione in età scolare a livello europeo.